Rosso di sera

Rosso di sera fu un programma televisivo sexy italiano condotto da Paolo Mosca tra il 1986 e il 1987. Trasmesso su Telereporter, fu in seguito replicato su Telelombardia e altre emittenti locali in tutta Italia. Lo show notturno era ambientato in uno studio che riproduceva un salotto dove Mosca intervistava maliziosamente alcuni ospiti vip alternandoli a momenti di spettacolo con illusionisti, cantanti e collegamenti con "la mansarda", dove la fotografa Patrizia realizzava in ogni puntata un servizio fotografico con un modello e una modella che si spogliavano davanti all'obiettivo. Il cast fisso comprendeva anche tre sexy cameriere (le modelle Shamira, Deana e Natalie), "la donna del mistero" (una spogliarellista col volto coperto che cambiava di puntata in puntata) e il gruppo brasiliano Samambaia a cui era affidata la parte musicale del programma. Ogni puntata iniziava con Mosca che, con una sveglia in mano, pronunciava la frase "Scatta l'ora di Rosso di Sera!" e si concludeva con un pigiama party in cui ospiti, cast e spogliarelliste ballavano per lo studio sulle note della band. Tra i vari ospiti che intervennero al programma si segnalano Lilli Carati (nella sua ultima intervista prima di essere coinvolta in un caso di droga che la allontanerà dalle scene per oltre vent'anni), Eva Robins in una delle primissime apparizioni televisive e un'esordiente Moana Pozzi, protagonista di una puntata speciale trasmessa la notte di capodanno del 1986. Lo show era costruito sulla falsariga del precedente programma di Mosca, "Il cappello sulle ventitré" trasmesso da Rai Due e può essere considerato un antesignano del più celebre Colpo grosso di cui erediterà parte dello staff (il regista Celeste Laudisio, gli autori, nonché i Samambaia che interpretarono la sigla di coda della prima edizione).

Anno: 1986-1987
Genere: talk show, erotico
Durata: 45 min
Conduttore: Paolo Mosca (1986-1987)
Regia: Celeste Laudisio
Rete televisiva: Telereporter

INDICE PROGRAMMI TV