Teleuniverso

Teleuniverso è una rete televisiva con sede ad Aquino, provincia di Frosinone. Il bacino di utenza è costituito dalle province di Frosinone, Latina, Roma sud, Caserta nord. Dal 2006 sono iniziate le trasmissioni anche tramite il segnale digitale terrestre con il quale raggiunge tutta la città di Roma e parte delle province di Rieti e Viterbo. Teleuniverso è nata il 4 dicembre del 1978 da un'idea di Mario Magnapera. Emigrato in Australia nel dopoguerra, Mario Magnapera mette alla prova oltreoceano le sue qualità di tecnico manutentore televisivo. È in quegli anni che si appassiona alla nuova realtà delle tv private viste in Canada ed USA durante i suoi spostamenti. Rientrato in Italia ha già ben chiaro che l'emittenza tv è il mercato del futuro: appena il rigido monopolio della Rai si fa abbastanza elastico da permettere le prime trasmissioni sul territorio nazionale ad alcune tv estere, Mario Magnapera realizza a Castrocielo la prima postazione in Provincia di Frosinone per la diffusione di quei segnali TV. Qualche anno più tardi arrivano le prime tv libere italiane: è il 1978 e così nasce Teleuniverso. Basta poco tempo a Teleuniverso per diventare in Provincia di Frosinone "La Rai privata" e il suo segnale è ricevibile nelle province di Frosinone, Latina e Roma. Il gradimento del pubblico è legato a trasmissioni semplici ma di successo come Caccia al campione; Caccia al tredici, Golf e Semaforo, trasmissioni a quiz ideate e condotte da Franco Rea; Spazio Sound (dischi su richiesta dei telespettatori), Ciociaria Flash (rassegna delle notizie di stampa sull'area). Dopo alcuni anni il passatempo diventa un'azienda di successo, nella quale Mario Magnapera viene affiancato dai figli Domenico (settore tecnico d'alta frequenza), Giuseppe (settore tecnico bassa frequenza), Tonino (settore commerciale), Rocco e Carolina (settore post produzione e video), e da un pool di fidati collaboratori. Grazie a loro Teleuniverso si afferma sempre di più, con trasmissioni mirate al pubblico televisivo del basso Lazio. Oggi a Teleuniverso lavorano circa venti professionisti dell'emittenza televisiva, che ogni giorno forniscono 24 ore di trasmissioni completamente gratuite per i telespettatori, realizzate senza alcuna forma di finanziamento pubblico, grazie alla fiducia degli sponsor che hanno creduto nell'investimento pubblicitario su Teleuniverso. Tra le ultime trasmissioni di successo Bordocampo (trasmissione del lunedì che approfondisce i risultati delle squadre di calcio locali e alla quale partecipano come opinionisti tra gli altri l'ex calciatore Giuseppe Incocciati e l'ex arbitro Marco Gabriele), Vox populi e Cibum di Alessandro Venturini, Voci della notte di Roberto Gagliardi, CortoTu (trasmissione dedicata ai cortometraggi italiani), Punto Sport (trasmissione sportiva con i risultati, le classifiche e le immagini di tutte le squadre del Basso Lazio), Universo Basket, gli incontri di calcio del Frosinone (serie B), del Cassino, dell'Isola Liri (entrambe in Seconda Divisione), e TG Universo (il telegiornale più seguito della zona con notizie e informazioni su tutto ciò che succede nel basso Lazio). Dal 16 al 30 novembre 2009, anche Teleuniverso effettua la transizione al Digitale Terrestre, spegnendo definitivamente i ripetitori analogici. Il canale è visibile anche in streaming sul sito ufficiale dell'emittente. Con il passaggio al digitale, sono nati i canali tematici Teleuniverso+1, TU Day e TU Donna. Teleuniverso+1 è il canale che ritrasmette la programmazione del canale principale con un'ora di ritardo; TU Day è un canale che ripropone in differita trasmissioni, TG e rubriche già andate in onda sul canale principale; TU Donna è il canale su cui vanno in onda film, telenovele, documentari e, in passato, proponeva anche una programmazione per i più piccoli con cartoni animati. In seguito sono stati creati anche TU Movie, che trasmette film e telefilm, e TU Shop, che trasmette televendite.

Data di lancio: 1978
Editore: Telestar
Diffusione: Terrestre, Digitale DVB-T, UHF 24, 27 e 41 nel Lazio e parte del Centro-Sud Italia (LCN 16 e 198) e VHF 6 in Abruzzo (LCN 89)