Marine boy

Marine boy è una serie animata giapponese. È stato, nel 1965, il primo esperimento d'animazione a colori, subito interrotto. Nel 1966 sono stati aggiunti 13 episodi-sequel ed altri 65 nel 1969. È stato il primo anime prodotto in collaborazione tra Giappone ed USA ed il primo ad essere trasmesso doppiato in lingua inglese in USA in Australia e nel Regno Unito. Quest'ultima serie è stata trasmessa in Italia nel 1982 da alcune televisioni locali con il titolo Marine Boy eroe degli abissi. In un prossimo futuro l'umanità ha ormai esplorato a fondo e conquistato gli oceani del mondo, stabilendo ottimi servizi per lo sfruttamento e la ricerca di risorse tramite comunità sottomarine. L'agenzia incaricata del controllo e della sicurezza ha sede nella base chiamata "The Ocean Patrol". La sua missione consiste principalmente nella protezione dai pericoli in alto mare come polizia mondiale degli oceani, oltre ad impedire a qualche megalomane con qualche forza militare privata possa conquistar il mondo. L'Ocean Patrol è anche una potente forza militare con piccoli e grandi sottomarini, navi da guerra e dotata inoltre d'una forza aerea. Il suo braccio prettamente militare comprende ricercatori e scienziati che studiano costantemente il modo di sviluppar il loro arsenale difensivo ed offensivo, così come i nuovi veicoli di ricerca e dispositivi vari. Persone chiave in questo reparto sono il padre di Marino, il DottorMariner, così come il brillante Professor Fumble. Vi son tuttavia ramificazioni non militari che conducono alcune delle ricerche citate, occupandosi anche della trivellazione petrolifera e così via. La serie segue le vicende della motovedetta P-1: le motovedette sono piccole imbarcazioni sottomarine, costruite per esser comodamente presidiate da 3-4 persone. Son anche in grado di volare, seppure per un tempo limitato, avendo ali retrattili; posson inoltre essere equipaggiate con un armamento, comunemente piccoli razzi siluro, ma a volte vengono montate altre armi opzionali. Queste hanno incluso un raggio di calore, missili a forma di pugno, cortine di fumo, cannoni sonici e reti d'acciaio, trapani, seghe e pistole laser. Il protagonista è un ragazzo estremamente intelligente, forte ed atletico di circa 15 anni. Esperto d'arti marziali, giocatore di football e pilota provetto: questi suoi talenti naturali sono ulteriormente ampliati grazie alle invenzioni del padre. Ha una gran confidenza con la vita di mare, e particolarmente con un delfino bianco chiamato Splasher con cui a volte sembra in grado di comunicare chiaramente. Avido di conoscenza, spesso insiste presso suo padre per esser coinvolto nelle varie missioni che via via si presentano al gruppo. La sua tuta rossa è altamente resistente alla penetrazione dei proiettili ed alla temperatura. Gli stivali sono iper-alimentati con eliche incorporate nei tacchi e sono così efficienti che possono consentirgli di spostare anche pesi enormi. Il copricapo comprende un ricetrasmettitore radio; mentre l'ossigeno è fornito da un'altra delle invenzioni del prof: le ossi-gum (una specie di chewing-gum) le quali, masticate, producono ore di ossigenazione in più così da potersi tuffare in mare senza problemi. Il ragazzo utilizza anche un'arma: un boomerang fatto d'una lega speciale, col quale può tagliare molti materiali e che può usare persino per deviare pallottole.

Titolo originale: Kaitei Shōnen Marin

Genere: Avventura, fantascienza
Rete: Fuji TV (1^ ed.), Tokyo Broadcasting System (2^ ed.),  Fuji TV, Nippon TV (3^ ed. )
1ª TV: 4 aprile – 18 aprile 1965 (1^ ed.), 1ª TV 6 ottobre – 29 dicembre 1966 (2^ ed.), 1ª TV 13 gennaio 1969 – 22 settembre 1971 (3^ ed.)
Episodi: 3 (1^ ed. completa), 13 ("^ ed. completa), 78 (3^ ed. completa)
Rete it.: televisioni locali
1ª TV it.: 1982
Episodi it.: 78 (3^ ed. completa)

Personaggi e doppiatori

PersonaggioDoppiatore
Marino???
Neptina???
Splasher???
Pipo???
Bolton???
Professor Fumble???

Produzione: Terebi Doga

Indice cartoon