Il segno del comando

Il segno del comando è uno sceneggiato giallo. Il professor Forster, dopo aver scritto un articolo sul soggiorno a Roma di Lord Byron, riceve due inviti: uno da parte di George Powell, funzionario dell'ambasciata inglese che gli chiede di tenere una conferenza sul tema e l'altro da parte del pittore Marco Tagliaferri, che gli invia la foto di una misteriosa "piazza romana con ruderi, chiesa rinascimentale e fontana con delfini" citata nel diario di Byron, ma che Forster aveva sempre ritenuto che fosse immaginaria. Lo studioso, incuriosito, va a Roma dove, a casa di Marco Tagliaferri, conosce la sua affascinante modella.  Dal suo arrivo a Roma, Forster non ha più riposo. Incontra la sua vecchia amica Olivia, con un losco individuo Lester Sullivan detto "il barone rosso", si invaghisce della bella e sfuggente Lucia, che a più riprese gli appare facendolo pordere per vicoli e anfratti di una Roma magica e misteriosa ed in piuù, si convince di essere predestinato a morire il 28 marzo, proprio nella data in cui dovrebbe tenere la conferenza su Byron. Secondo la maledizione, solo il Segno del Comando potrà salvarlo da morte certa, ma tutto sta a comprendere che cosa esso realmente sia.

BN/Colore: B/N
Formato video: 1.33:1 4/3 PAL
Puntate: 5
Luci: Franco A. Ferrari
Costumi: Giovanna La Placa
Direttore della fotografia: Marco Scarpelli
Scene: Nicola Rubertelli
Arredamento: Gerardo Viggiani
Musiche: Romolo Grano
Regia: Daniele D'Anza
Sceneggiatura: Flaminio Bollini, Giuseppe D'Agata, Dante Guardamagna e Lucio Mandarà
Trasmesso in Italia: 1971

Interpreti e personaggi

InterpretePersonaggio
Ugo PagliaiEdward Forster
Carla GravinaLucia
Massimo GirottiGeorge Powell
Carlo HintermannLester Sullivan
Rossella FalkOlivia
Franco VolpiRaimondo Anchisi
Paola TedescoBarbara
Roberto BruniProspero Barengo
Silvia MonelliLa signora Giannelli
Andrea ChecchiCommissario Bonsanti
Amedeo GirardiIl sarto Paselli