I predatori del tempo

I predatori del tempo è il titolo della quarta serie delle Time Bokan. Nel 2980 il viaggio nel tempo è ormai una realtà consolidata, e per evitare che qualcuno possa modificare la storia per i propri loschi scopi viene istituita una forza di polizia, la Pattuglia del Tempo, che ha la propria sede in una base orbitante a migliaia di chilometri dalla Terra. La base spaziale è gestita dal dottor Tonnan, burbero ma benevolo scienziato, assistito dal robottino Hinebot; alle loro dipendenze sono alcune squadre di intervento che utilizzano dei particolari mezzi in grado di attraversare il flusso del tempo in modo da intervenire laddove ce ne sia bisogno. La serie si focalizza in particolare su due di queste squadre, che guarda caso rispettano in pieno le tipologie dei "buoni" e dei "cattivi" delle Time Bokan: da una parte abbiamo i giovani Hikaru e Nana, dall'altra un bizzarro terzetto composto da Atasha, Sekovitch e Dowalski. Un giorno la squadra formata dai tre insofferenti e sfaticati personaggi viene contattata da un misterioso personaggio incappucciato dal volto coperto, Tomomot, che li convince a servirlo nei suoi piani che sono esattamente all'opposto della filosofia della Pattuglia del Tempo. Tomomot vuole che i suoi scagnozzi modifichino la storia per ottenere il potere supremo. I tre ingenui accettano e si "trasformano" nei malvagi Predatori del Tempo, la cui comparsa mette in allarme Tonnan, che viene al corrente dei piani di Tomomot attraverso il robot Hinebot: a quanto pare i messaggi di Tomomot causano un'interferenza con il cervello elettronico del robottino e possono essere captati in parte. Da quello che si riesce a ricavare dei messaggi di Tomomot, Tonnan ricava una data e un luogo e spedisce in quel luogo e quel tempo le due squadre d'intervento, totalmente ignaro del fatto che una delle due sia composta dai Predatori in incognito. Quello che né lui né gli stessi Predatori sanno, però, è che i giovani Hikaru e Nana sono i due eroi mascherati noti come I Salvastoria, che diventeranno presto la nemesi dei "poveri" Predatori. A partire dall'episodio 4 un nuovo personaggio fa la sua comparsa: si tratta di Gekigaski. Il ragazzo si unisce alla squadra di Atasha, ed anche lui entrerà a far parte dei Predatori del Tempo. Verso la fine della serie le due squadre iniziano ad avere qualche sospetto reciproco, ma tutto viene alla luce quando Tomomot istruisce i Predatori sul suo piano più terribile: impedire il matrimonio tra i genitori di Tonnan in modo che lui non possa mai nascere. I Predatori si spingono ad attaccare la base stessa della Pattuglia del Tempo, ma sono sconfitti per l'ennesima volta. Frattanto alla base viene compiuta un'analisi sui circuiti di Hinebot, e si scopre che il robottino non captava i messaggi, ma li trasmetteva! Alla fine si scopre che dietro a tutto c'era Gekigaski stesso, che era riuscito a creare un programma, Tomomot, che desse l'impressione di essere una persona che poteva effettivamente dialogare con i Predatori mentre le sue linee di dialogo erano già preimpostate. Ciò viene scoperto quando un falso Tomomot viene proiettato sullo schermo principale della base e Gekigaski lo riconosce come un imbroglio, rivelando così la sua connessione con gli eventi. Atasha, Sekovitch e Dowalski vengono arrestati, mentre Gekigaski scappa e entrando nel veicolo di Hikaru e Nana scopre che sono i Salvastoria. Gekigaski rivela che lo scopo dei suoi piani era modificare il corso della storia per impedire che gli esseri umani progredissero a un livello tale da causare la distruzione della Terra stessa, da lui prevista in seguito ai suoi studi. Anche lui viene arrestato e messo in cella con i suoi compagni, ma riesce a farli evadere: proprio in quel momento si scopre che la cometa di Oboler, entrata nel sistema solare attraverso un buco nero, sta per collidere con la Terra. A quel punto Gekigaski, scappato con gli altri tre a bordo dell'astronave dei Predatori, convince i suoi compagni a sacrificarsi schiantandosi a bordo della propria astronave contro la cometa per distruggerla e salvare il mondo. La cometa viene colpita in pieno ed esplode, evitando la distruzione dell'umanità. Tuttavia, un attimo prima dell'impatto, è possibile notare quattro navicelle di salvataggio che escono dall'astronave e si disperdono per lo spazio.

TItolo originale: Time Bokan Series: Time Patrol Tai Otasukeman

Autore: Hiroshi Iwata, Masaru Shibata, Nagateru Kato
Regia: Hiroshi Sasagawa, Akira Shigino, Juji Mizumura, Rei Maruwa, Takashi Saijo, Tamiko Kojima, Tatsuya Furukawa, Toru Jinzenji
Sceneggiatura: Kiichi Takayama, Takao Koyama, Yū Yamamoto
Char. design: Yoshitaka Amanopersonaggi principali,personaggi secondari, Apersonaggi secondari
Musiche: Masayuki Yamamoto, Masaaki Jinbo
1ª TV: 2 febbraio 1980 – 31 gennaio 1981
Episodi: 53 (completa)
Rete it.: Euro TV
1ª TV it.: novembre 1985
Episodi it.: 53 (completa)
Studio doppiaggio it.: SINC Cinematografica

Personaggi e doppiatori

PersonaggioDoppiatore
HikaruVittorio Battarra
NanàPaola Del Bosco
DowalskiPiero Leri
SecovitchMimmo Palmara
Gekigaski
Saverio Garbarino
Madame Atasha
Eva Ricca
Tomomot
Mimmo Palmara
Direttore Tonnan
Piero Leri
Voce Narrante
Mimmo Palmara

Sigla
"I predatori del tempo", cantata dai Cavalieri del Re.

Produzione: Tatsunoko Productions/Fuji TV, 1980

Indice cartoon