Mademoiselle Anne

Mademoiselle Anne è un anime giapponese. Giappone, era taisho 1914. Benio Hanamura è la figlia di un maggiore dell'esercito imperiale. Sua madre è morta precocemente e la ragazza non ha ricevuto un'educazione ai valori prettamente "femminili" e vive in modo notevolmente anticonformista, da cui il nomignolo haikara-san cioè "(signora) all'occidentale" che in Giappone si usava dare alle donne che non amavano i valori tradizionali (riferimento al collo alto dei vestiti femminili europei di allora, cioè high collar in inglese che secondo al pronuncia nipponica diventa haikara, diventando l'emblema della nuova mentalità che stava prendendo piede, includente l'emancipazione della donna): pratica il kendo, beve sakè, preferisce lo studio della letteratura all'economia domestica. Il maggiore Hanamura combina per la figlia un matrimonio con il nippo-tedesco Shinobu Yuin, un tenente dell'esercito, ma Benio tenta di mandare tutto a monte perché vorrebbe un matrimonio per amore. Il suo anticonformismo e la sua determinazione sembrano però piacere a Shinobu, che nel frattempo parte per la guerra contro la Russia. Benio poi, in attesa del matrimonio, viene portata a vivere con i nonni di lui, i conti Yuin. Nel corso della storia, Shinobu si ferisce in guerra e viene dichiarato morto in Siberia. Benio, nel frattempo, contro le previsioni, è sempre più interessata a lui: non convinta della sua morte, per andare alla sua ricerca e per non gravare economicamente sulla famiglia Yuin, tenta, con successo, di lavorare per un giornale, sotto la guida di un direttore fortemente misogino. Personaggi che si affiancano a Anne nella vicenda sono, fra gli altri, Ranmaru, vicino di casa di Anne e attore di kabuki, innamorato della ragazza o forse bisessuale, e Tamaki, pure innamorata di Shinobu, compagna di scuola e amica di Benio, che ha un comportamento più convenzionale, ma è altrettanto convinta della necessità dell'emancipazione delle donne.

Titolo originale: Haikara-san ga tōru

Autore: Waki Yamato
Regia: Kazuyoshi Yokota
Soggetto: Nizou Takahashi
Sceneggiatura: Hiroshi Yoshida, Teppei Matsuura, Yokoo Yoko
Char. design: Tsutomu Shibayama
Musiche: Masuhiro Yamaguchi
Rete: Animax
1ª TV: 3 giugno 1978 – 31 marzo 1979
Episodi: 42 (completa)
Durata ep.: 24 min
Rete it.: Euro TV
1ª TV it.: giugno 1986
Episodi it.: 42 (completa)
Durata ep. it.: 24 min
Studio doppiaggio it.: CRC Compagnia Realizzazioni Cinetelevisive

Personaggi e doppiatori

PersonaggioDoppiatore
Anne (Benio) Hanamura
Francesca Rossiello
Shinobu Yuin
Alessio Cigliano
Ranmaru Fujie
Antonella Baldini
Ushigoro
Bruno Cattaneo
Nonna di Shinobu
Graziella Polesinanti
Kisaraji, la governante
Antonella Rendina
Redattore capo Aoe
Oreste Baldini
Onijima
Oreste Baldini
Lalisa (Larisa)
Antonella Baldini
Oyuki
Antonella Rendina
Gen. Innen
Alessio Cigliano
Gen. Hanamura
Bruno Cattaneo
Duenna
Francesca Rossiello
Tamaki
Antonella Rendina
Voce Narrante
Giovanni Brusatori

Sigla
"Mademoiselle Anne", cantata da Stefania Mandelli con il coro "Le Mele Verdi".

Produzione: Nippon Animation, 1978

Indice cartoon