La sberla

La sberla è stato un programma televisivo italiano, andato in onda su Rete 1 per due edizioni, tra il 1978 ed il 1979. La prima edizione andò in onda ogni giovedì alle 20:40 dal 14 settembre al 12 ottobre 1978, per cinque serate. L'anno successivo il programma, visto il grande successo, fu spostato al sabato sera in prima serata e trasmesso dal 1º al 22 settembre 1979, per quattro puntate. Il programma, di natura comica, fu diretto da Giancarlo Nicotra, e condotto nella prima edizione da Gianfranco D'Angelo, Gianni Magni, Enrico Beruschi e Adriana Russo, nella seconda da D'Angelo, Magni e Daniela Poggi, con la partecipazione dei Giancattivi e di Zuzzurro e Gaspare. Il regista Nicotra fu pure tra gli autori del programma, affiancato rispettivamente da Mario Pogliotti e Roberto Gandus nella prima stagione e da Franco Mercuri nella seconda. Rappresentò uno dei primi tentativi di sostituire il varietà tradizionale con un'organizzazione di sketch e tempistica riprese dal cabaret teatrale. Alcuni critici (su tutti Pino Frisoli) vedono in esso e nel successivo Tutto compreso (1981) gli antesignani del celebre Drive In: con quest'ultimo La sberla condivide sia il regista (Nicotra), sia alcuni dei protagonisti, ovvero D'Angelo e Beruschi (oltre ad Ezio Greggio, che aveva un ruolo minore), quanto l'utilizzo di sketch esterni girati in pellicola. Le sigle di apertura della prima edizione, La sberla, e della seconda edizione, Kilimangiaro, erano cantate da El Pasador. Quella di coda Che t'aggia fa' era interpretata da Daniele Pace.

Paese: Italia
Anno: 1978 - 1979
Genere: commedia
Lingua originale: italiano
Conduttore: Gianfranco D'Angelo, Enrico Beruschi, Gianni Magni, Adriana Russo, Daniela Poggi, Ezio Greggio
Regia: Giancarlo Nicotra
Rete televisiva: Rete 1

Indice programmi TV