Il magico mondo di Gigì

Il magico mondo di Gigì è un anime mahō shōjo, liberamente ispirato alla fiaba di Momotarō. La protagonista della serie è una ragazza di 12 anni che si chiama Gigì. Lei è la principessa del regno di Fenarinarsa, il regno della fantasia, che viene inviata sulla Terra con la missione di far tornare a sognare gli esseri umani e di riavvicinare così il suo mondo a quello terrestre dopo che i due mondi si erano completamente staccati e allontanati l'uno dall'altro. Gigì si trasferisce quindi sulla Terra dove assume i panni della figlia di una coppia di veterinari (i quali sotto ipnosi la credono loro figlia), accompagnata dai suoi amici Bonki, Coco e Yum Yum, rispettivamente un cane, una scimmietta e un canarino. Per compiere la sua missione Gigì deve riuscire a far brillare le 12 gemme della corona del padre, e per farlo dovrà compiere delle buone azioni (ogni quattro buone azioni si accende una gemma) aiutandosi anche con i suoi poteri magici racchiusi nel gioiello di famiglia che porta al collo. Così quando incontra qualcuno in difficoltà, grazie ai suoi poteri si trasforma in un'adulta esperta nel campo in questione e lo aiuta a risolvere i suoi problemi. La storia subisce un brusco cambiamento dall'episodio 45, in cui Gigì perde il ciondolo magico, accidentalmente distrutto in una sparatoria. Nell'episodio seguente Gigì muore in un incidente stradale, travolta da un camioncino. Dopo la morte, Gigì appare nuovamente ai suoi genitori naturali e chiede loro di potersi reincarnare nella figlia neonata naturale della stessa famiglia terrestre che l'aveva adottata. Dopo due episodi riassuntivi che raccolgono le migliori avventure della ormai defunta Gigì, la serie prosegue con il Re di Fenarinarsa che trova nel lago vicino al suo castello delle strane pietre, simili a dei diamanti. Notando che queste pietre sembrano fatte apposta per il foro centrale della sua corona magica, in mezzo alle dodici gemme, prova ad incastonarvi una di queste, e la pietra proietta una specie di "filmato" in cui appare Gigì all'età che aveva prima di morire. Il re e la regina grazie al filmato che la pietra proietta riescono a vedere inedite avventure di questa "nuova" Gigì, che a loro appare straordinariamente simile alla precedente, ma anche in qualche modo diversa. Si domandano spesso come è possibile che loro riescano a vedere già la loro figlia all'età di 12 anni visto che è passato poco tempo dalla sua morte e rinascita in forma di ragazza umana, e ogni volta che inseriscono una di queste pietre nella corona, il re e la regina la osservano alle prese con avventure sempre più irrealistiche per il mondo in cui lei vive, e ogni volta si meravigliano dei poteri che questa ora possiede, molto più potenti ed efficaci di quanto lo fossero prima. Nella prima di queste nuove avventure inoltre, Gigì trova un nuovo amico, il draghetto rosa Kajira, apparentemente un personaggio secondario: non fa altro che divorare tutto ciò che gli sta intorno e ripetere ossessivamente il proprio nome. Man mano che il tempo passa le avventure di Gigì diventano sempre più complicate, e nell'ultimo episodio tutto diventa molto più terrificante, e solo allora il Re e la Regina scoprono l'origine delle gemme: queste sono le lacrime della Gigì neonata rinata terrestre (che quindi non è mai cresciuta e tornata una ragazza di 12 anni come pensavano loro), che sono volate fino al mondo della fantasia, solidificandosi e trasformandosi in pietre. Ma la neonata è inquieta: un'entità malvagia è penetrata nei suoi sogni, trasformandoli in incubi per convincerla ad abbandonare la sua missione, che lei continua ugualmente nel suo mondo onirico, dove può essere chi vuole, una ragazza di 12 anni o una ragazza adulta. Allora Kajira si trasforma in un ragazzo e rivela a Gigì la sua vera natura: è uno spirito buono, inviato nel suo mondo onirico per proteggerla. Insieme riescono a sconfiggere il male, e la piccola Gigì ritorna serena, certa che un giorno il mondo della fantasia tornerà sulla Terra.

Titolo originale: Mahō no purinsesu Minkī Momo

Genere: mahō shōjo
Regia: Kunihiko Yuyama
Composizione serie: Takeshi Shudō
Char. design: Hiroshi Watanabe, Noa Misaki, Toyoo Ashida
Dir. artistica: Torao Arai
Musiche: Hiroshi Takada
Rete: TV Tokyo
1ª TV: 18 marzo 1982 – 26 maggio 1983
Episodi: 63 (completa)
Aspect ratio: 4:3
Durata ep.: 24 min
Rete it.: Rete 4 (ep. 1-52), Italia 1(ep. 53-63)
1ª TV it.: 21 novembre 1983
Episodi it.: 63 (completa)
Durata ep. it.: 24 min
Studio dopp.it.: SINC Cinematografica, Studio P.V.

Personaggi e doppiatori

PersonaggioDoppiatore
GigìPaola Del Bosco (Ep. 1-52)
Donatella Fanfani (Ep. 53-63)
Bonkers
Stefano Carraro (Ep. 1-52)
Mario Scarabelli (Ep. 53-63)
Yum Yum
Eva Ricca (Ep. 1-52)
Roberta Gallina Laurenti (Ep. 53-63)
Madre Di Gigì
Eva Ricca (Ep. 1-52)
Lisa Mazzotti (Ep. 53-63)
Padre Di Gigì
??? (Ep. 1-52)
Giacomo Zito (Ep. 53-63)
Re Robin
Stefano Carraro (Ep. 1-52)
Diego Sabre (Ep. 53-63)
ReginaEva Ricca (Ep. 1-52)
Graziella Porta (Ep. 53-63)
DaisyEva Ricca (Ep. 1-52)
??? (Ep. 53-63)
Cocò??? (Ep. 1-52)
Stefano Dondi (Ep. 53-63)
Kajira
??? (Ep. 1-52)
Antonio Paiola (Ep. 53-63)

Sigla
"Il magico mondo di Gigì", cantata dai Sorrisi; "Benvenuta Gigì", cantata da Cristina D'Avena.

Produzione: Studio Pierrot/Ashi Productions, 1982

Indice cartoon